Tag Archives: Walter Scott

Noi siamo infinito

Noi siamo infinito regia di Stephen Chbosky, 2012

 To Kill a Mockingbird [Il buio oltre la siepe] di Harper Lee
  The Catcher in the Rye [Il giovane Holden] di J. D. Salinger
  The great Gatsby [Il grande Gatsby] di Scott Fitzgerald
  On the road [Sulla strada] di Jack Kerouac
  A separate peace di John Knowles

Charlie (Logan Lerman) inizia il primo anno di scuola superiore, e il professore di letteratura informa i ragazzi che studieranno il libro di Harper Lee, .all’uscita di classe un altro allievo prende il libro a Charlie e gli strappa la copertina.

Il libro di Harper Lee finirà su una mensola in camera di Charlie.

Il professor Anderson (Paul Rudd) consegna a Charlie il libro di Salinger dicendogli: “Questo era il mio libro preferito da ragazzo, è la mia copia ma voglio che l’abbia tu”

In una successiva inquadratura vediamo che sono aumentati i libri sullo scaffale di Charlie e si possono riconoscere: The great Gatsby, On the Road, A separate Peace, The Catcher in the Rye, e un libro di Camus.

Vediamo poi Charlie che ha sul vassoio un libro e la sua ragazza prendendolo commenta: “Walter, l’avrei intitolato Sul lago palloso”, probabilente si tratta di The Lady of the Lake di Walter Scott.

Durante la festa per Sam (Emma Watson), che dovrò andare alla Penn State University, Charlie per donarle una parte di se le regala i suoi libri.

In una delle scene finali del film vediamo Charlie che sta scrivendo a macchina e alla sua sinistra sulla scrivania si vede un libro, ma purtroppo non è riconoscibile.


Agata e la tempesta

Agata e la tempesta regia di Silvio Soldini, 2004

L’anima innamorata di Alda Merini;
Espiazione di Ian McEwan;
La donna dai capelli lunghi di Iva Dobrovska;
Una sola moltitudine
di Fernando Pessoa;
Nanà
di Emile Zolà;
Ivanhoe di Walter Scott;
Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald;
Madame Bovary di Gustave Flaubert;
Vicino al cuore selvaggio di Clarice Lispector;
I dolori del giovane Werther di Johann Wolfgang Goethe;
Stupore e tremori di Amélie Nothomb
Racconti dimenticati di Elsa Morante

E’ un film denso di libri e fin dalle prime inquadrature si intravedono vari volumi.

In autobus Agata (Licia Maglietta) ha due libri, uno è L’anima innamorata.

Agata gestisce una libreria e quando Nico (Claudio Santamaria) le chiede un consiglio su un romanzo lei lo interroga sull’ultimo libro che le ha venduto e lui la stupisce citando:

Dove trovare scampo? Tu riempi il mondo. Non posso che fuggire in te stesso.

Ma, come scopriremo poi, non è tratta dal libro che ha letto ma da Fuochi della Yourcenar.
Lei gli suggerice la lettura di un libro non identificabile.

Agata a cena con Gustavo (Emilio Solfrizzi)  porta con se due libri (non identificabili), uno glielo regala.

Nella libreria Agata rimane incantata a guardare la copertina di un libro La donna di passi lunghi, ma si tratta di un libro introvabile.


Mentre Agata è in libreria Maria Libera (Giselda Volodi) si affaccia fra gli scallali per avvisarla della presenza di Nico e si intravede il libro di Pessoa.

Maria Libera interviene poi quando una cliente è alla ricerca di un libro ma non riesce a ricordare quale, ma poi con alcuni indizi Agata lo individua in Nanà.

Quando Ines (Marina Massironi) entra in libreria Agata sta sistemando alcuni libri e su un ripiano è evidente un libro

Romeo D’Avanzo (Giuseppe Battiston) confessa ad Agata che una volta ha letto un libro che gli è piaciuto molto Ivanhoe, lei gli porta Il grande Gatsby, e Romeo si metterà a leggerlo in un locale e continuerà a leggerlo a letto insieme ad un’amica. Nelle scene successive del film citerà:

… Navighiamo come barche contro corrente ..

Agata poi parla a Daria (Monica Nappo) di Madame Bovary.

Vediamo poi infine Agata in aereo mentre legge Stupore e tremori.

Colpisce nel film la presenza fra i tanti i libri reali quella del libro La donna dai capelli lunghi, che non è rintracciabile.