Tag Archives: The Collected Poems of W.B.Yeats

My old lady

My old lady regia di Israel Horovitz, 2014

♦ The Collected Poems of W.B.Yeats di William Butler Yeats

In questo toccante film e pieno d’emozioni, vediamo spesso  l’anziana signora Mathilde (Maggie Smith), seduta in poltrona, nell’elegante appartamento di Parigi in cui vive, intenta nella lettura di alcuni libri, ma gli stessi non sono individuabili.

Mathias (Kevin Kline), una sera chiede a Chloé (Kristin Scott Thomas), figlia di Mathilde che gli ha prestato il libro di Yeats: “come fa un’anima a battere le mani”, declamando alcuni versi di Yeats.

Un uomo anziano non è che una cosa miserabile,
una giacca stracciata su un bastone, a meno che
l’anima non batta le mani e canti, e canti più forte.


Il regista è alla prima presenza in Librineifilm.

William Butler Yeats è invece già apparso bei seguenti film: “I ponti di madison County“, “84 Charing Cross Road” e “Equilibrium“.


 

I ponti di Madison County

I ponti di Madison County regia di Clint Eastwood, 1995

The Collected Poems of W.B.Yeats di William Butler Yeats
Four days remembering di Robert Kincaid

Vediamo Francesca (Meryl Streep), seduta nella veranda della fattoria nell’Iowa, la sera dopo il primo incontro con Robert (Clint Eastwood), con il libro di poesie di Yeats.

Quando poi Francesca riceverà, dopo la morte di Robert,  una scatolone e tra le molte cose di Robert ci sarà anche un libro di fotografie con la dedica e una poesia di Byron.

There Is Pleasure In The Pathless Woods
There is a pleasure in the pathless woods,
There is a rapture on the lonely shore,
There is society, where none intrudes,
By the deep sea, and music in its roar:
I love not man the less, but Nature more,
From these our interviews, in which I steal
From all I may be, or have been before,
To mingle with the Universe, and feel
What I can ne’er express, yet cannot all conceal.

Traduzione:
Cè un piacere in questi boschi senza sentiero
Cè un piacere in questi boschi senza sentiero,
C’è un’estasi sulla riva solitaria,
C’è una società,dove nessuno si intromette,
Presso il mare profondo,e la musica nel suo ruggito:
Non amo meno gli uomini,ma la natura di più,
Da queste nostre interviste,nelle quali io rubo
da tutto ciò che forse sono,o che sono stato prima.
Per mescolarsi con l’Universo,e sentire
Cosa non ho mai potuto esprimere,ancora non tutti lo possono celare.

[film segnalato da Paolo Porfiri]