Tag Archives: Milan Kundera

True Story

True Story regia di Rupert Goold, 2015

True Story: Murder, Memoir, Mea Culpa di Michael Finkel
♦ The Complete Stories [Tutti I Racconti] di Flannery O’Connor
♦ C di Tom McCarthy
Vineland di Thomas Pynchon
The duel di Alexander Kuprin
Life is Elsewhere [La vita è altrove] di Milan Kundera
American Psycho  di Bret Easton Ellis
Dubin’s Lives [Le vite di Dubin] di Bernard Malamud
♦ Oscar e Lucinda di Peter Carey
Fatal Families di Charles Patrick Ewing
♦ Letty Fox: Her Luck [Letty Fox] di Christina Stead
♦ The Human Factor [Il fattore umano] di Graham Greene
Alias Grace [L’altra Grace] di Margaret Atwood

Il giornalista Michael Finkel (Jonah Hill), perderà il suo posto di lavoro a seguito di un sua articolo al quale è stato dato spazio sulla  copertina New York Times Magazine, ma l’inchiesta è superficiale e manca dei requisiti di attendibilità richiesti dalla direzione del giornale.

Michael, senza lavoro avrà l’occasione di incontrare in carcere Christian Longo (James Franco), che si accorderà con Michael il racconto della sua storia in cambio di lezioni di scrittura.

Michael inizierà a scrivere la sua storia che diventerà poi il libro che vedremo presentare nelle scene finale del film.

In una inquadratura vedremo Michael estrarre dalla sua libreria il libro di Ewing che tratta il terrificante problema degli omicidi all’interno delle famiglie.  Tale inquadratura consente di sbirciare gli altri libri sullo scaffale.

Presentazione e lettura del libro di Michael Finkel


I numerosi libri citati sono tutti ad una prima apparizione in Librineifilm, anche se alcuni autori (Flannery O’Connor, Milan Kundera, Peter Carey, Graham Greene), erano già presenti con altre opere.

Rupert Goold appare invece come regista per la prima volta in Librineifilm.


Il calamaro e la balena

Il calamaro e la balena regia di Noah Baumbach, 2005

Under water di Bernard Berkman
Watching the unseen di Bernard Berkman
End di Bernard Berkman
The victim [La vittima] di Saul Bellow
Redburn: His First Voyage [Redburn: il suo primo viaggio] di Herman Melville
A Rage to Live [Smania di vita] di John O’Hara
The golden bowl [La coppa d’oro] di Henry James
The Unbearable Lightness of Being [L’insostenibile leggerezza dell’essere] di Milan Kundera
Tom Jones di Henry Fielding
The Grapes of Wrath [Furore] di John Steinbeck
The Wayward Bus [La corriera stravagante] di John Steinbeck
The Winter of Our Discontent [L’inverno del nostro scontento] di John Steinbeck
On love di Stendhal

Frank prende dalla libreria il libro Under water del padre e lo mostra al fratello maggiore Walt (Jesse Eisenberg), poi lo consegna al padre per fargli scrivere una dedica.

Quando Bernard (Jeff Daniels), torna a casa vediamo che lascia chiavi e portafogli sul comodino accanto al libro di Saul Bellow.

Walt consegna alcuni libri al padre che, dopo la separazione da Joan (Laura Linney), erano rimasti nella casa, fra i libri si può riconoscere quello di Melville.

Quando Bernard va a casa di Joan a prendere Frank vede che nella libreria della ex moglie ci sono ancora, insieme ad altri, i suoi libri.


 

Paris-Manhattan

Paris-Manhattan regia di Sophie Lellouche, 2012

Miles: L’autobiographie di Miles Davis
Etudes Freudienne
La femme à Vienne au temps de Freud di Celia Bertin
Les Possédés [I demoni] di Fyodor Dostoyevsky
L’Homme né d’un homme di Diercxsens Marie
La Valse aux adieux [Il valzer degli addii] di Milan Kundera
Pastorale américaine [Pastorale americana] di Philip Roth

Il film inizia con una carrellata nella stanza di Alice (Alice Taglioni), e si possono vedere vari libri ed altre cose, poi vediamo che Alice prende il libro di Dostoyevsky e inizia a leggerlo.

Quando i genitori di Laura (Margaux Châtelier), salgono nella sua camera lei giustifica il disordine citando Kundera:

… il desiderio di ordine è un desiderio di morte …

In una scena successiva vedremo il padre di Alice (Michel Aumont), mentre è a letto con il libro di Roth.


 

One day

One day regia di Lone Scherfig, 2011

The Unbearable Lightness of Being [L’insostenibile leggerezza dell’essere] di Milan Kundera
♦ Julie Criscoll Versus The Whole Wide World di Emma Morley

Vediamo Emma (Anne Hathaway), durante la vacanza in Francia (anno 1992), con Dexter ( Jim Sturgess), che in spiaggia legge il libro di Kundera, che poi vedremo appoggiato sul comodino di Emma.

 

Col passare degli anni Emma riesce a pubblicare un libro per bambini che viene mostrato da Dexter, mentre tiene in braccio la bimba avuta con Sylvie (Romola Garai).

Il libro di Emma farà un’altra apparizione all’inizio del 2003, letto con molto apprezzamento da una ragazzina sconosciuta in treno.

Purtroppo il libro di Emma non esiste.