Tag Archives: Marco Bellocchio

Buongiorno, notte

Buongiorno, notte regia di Marco Bellocchio, 2003

La sacra famiglia di Friedrich Engels e Karl Marx
♦ Lettere di condannati a morte della Resistenza europea a cura di Piero Malvezzi e Giovanni Pirelli
La danza della collana di Grazia Deledda

Il libro “La sacra famiglia” lo vediamo cadere in terra quando al suono della sveglia Chiara (Maya Sansa), si alza frettolosamente per andare al lavoro.

Rivedremo il libro in altre scene all’interno dell’appartamento dei brigatisti.

Quando Enzo, (Paolo Briguglia), si avvicina alla scrivania dove lavora Chiara, vediamo che ha in evidenza il libro delle lettere dei condannati a morte, che vedremo anche sul comodino di Chiara.
Il libro della Deledda invece lo vediamo frettolosamente apparire sulla scrivania di Chiara mentre viene da lei catalogato.

Di Marco Belloccio era già presente il Librineifilm ‘I pugni in tasca

I libri presenti sono tutte delle new entry in Librineifilm, di Karl Marx era già apparso ‘Il Capitale’ in ‘Assassinio sul Nilo’

film segnalato da Giacomo Bencistà


 


I pugni in tasca

I pugni in tasca, regia di Marco Bellocchio, 1965

♦ Anteguerra di Alberto Lecco
♦ Lascia o raddoppia: racconti di Dino Buzzati, Dino Buzzati (Schriftsteller), Ingrid Parigi, Gerhard Kirsten
♦ Cominciò con una rapina di Robert Powell Hansen

Si possono vedere i libri Anteguerra e Lascia o raddoppia nella libreria della stanza di Alessandro (Lou Castel).

Il libro che sta leggendo Giulia (Paola Pitagora), di cui si vede parzialmente la copertina, non è riconoscibile, ma grazie a Cinefile montrealese possiamo supporre sia il giallo “Cominciò con una rapina” di Robert Powell Hansen, Giallo Mondadori nr. 613.

Non ci sono inquadrature nel film per il libro di Leopardi, ma i versi che Alessandro recita dal campanile guardando il borgo

… che l’età verde
Sarei dannato a consumare
in questo Natio borgo selvaggio …

sono estratti da “Le ricordanze”, componimento numero XXII dei Canti.