Tag Archives: 2005

Follia

Follia regia di David Mackenzie. 2005

The Adventures of Tom Sawyer [Le avventure di Tom Sawyer] di Mark Twain

Il film è tratto dal bellissimo romanzo omonimo di Patrick McGrath.

Quando Max (Hugh Bonneville), si troverà con il figlio Charlie (Gus Lewis),  lo vediamo prendere il libro sul comodino e e mettersi leggere alcuni frasi, tratte da  Le avventure di Tom Sawyer.

Era il grande segreto di Tom . . .   tornare nella casa paterna con i suoi fratelli pirati e andare ai loro funerali.
Avevano pagaiato su un tronco lungo il Missuri e si era fatta sera . . . 


Questo è il primo film di David Mackenzie presente in Librineifilm.

Il libro Le avventure di Tom Sawyer raggiunge le quattro presenze in Librineifilm, essendo già apparso nei film: Stardust Memories, Fahreneit 451 e Matilda 6 mitica.


 

The Interpreter

The Interpreter regia di Sydney Pollack, 2005

A Liberator’s life di Edmond Zuwanie

Silvia Broome (Nicole Kidman), tiene in ostaggio il presidente del Matobo Edmond Zuwanie (Earl Cameron), e lo costringe a leggere l’inizio del libro (inesistente),

Silvia costringe Zuwanie a leggere l’inizio del suo libro:

Gli spari intorno a noi ci impediscono di udire, ma la voce umana è diversa dagli altri suoni. Essa può essere udita al di sopra dei rumori che seppelliscono tutto il resto, perfino quando non grida, perfino se è solo un bisbiglio. Pergino il più lieve bisbiglio può essere udito al di sopra degli eserciti, quando dice la verità.

 

 

 


Il regista era già apparso in Librineifilm con il film La mia Africa e il film Come eravamo

Il libro e il suo autore non esistono, sono frutto di fantasia.


Il calamaro e la balena

Il calamaro e la balena regia di Noah Baumbach, 2005

Under water di Bernard Berkman
Watching the unseen di Bernard Berkman
End di Bernard Berkman
The victim [La vittima] di Saul Bellow
Redburn: His First Voyage [Redburn: il suo primo viaggio] di Herman Melville
A Rage to Live [Smania di vita] di John O’Hara
The golden bowl [La coppa d’oro] di Henry James
The Unbearable Lightness of Being [L’insostenibile leggerezza dell’essere] di Milan Kundera
Tom Jones di Henry Fielding
The Grapes of Wrath [Furore] di John Steinbeck
The Wayward Bus [La corriera stravagante] di John Steinbeck
The Winter of Our Discontent [L’inverno del nostro scontento] di John Steinbeck
On love di Stendhal

Frank prende dalla libreria il libro Under water del padre e lo mostra al fratello maggiore Walt (Jesse Eisenberg), poi lo consegna al padre per fargli scrivere una dedica.

Quando Bernard (Jeff Daniels), torna a casa vediamo che lascia chiavi e portafogli sul comodino accanto al libro di Saul Bellow.

Walt consegna alcuni libri al padre che, dopo la separazione da Joan (Laura Linney), erano rimasti nella casa, fra i libri si può riconoscere quello di Melville.

Quando Bernard va a casa di Joan a prendere Frank vede che nella libreria della ex moglie ci sono ancora, insieme ad altri, i suoi libri.


 

Hitch – Lui sì che capisce le donne

Hitch – Lui sì che capisce le donne regia di Andy Tennant, 2005

Romeo and Juliet [Romeo e Giulietta] di William Shakespeare

Il libro di Shakespeare appoggiato sul comodino di Mika (Navia Nguyen), viene inquadrato all’inizio del film sia durante i titoli di testa che in una scena successiva.



 

In her shoes – Se fossi lei

In Her Shoes – Se fossi lei, regia di Curtis Hanson, 2005.

The American Soul: Rediscovering the Wisdom of the Founders di Jacob Needleman
Immortal poems di Oscar Williams
Captain Jack’s Woman di Stephanie Laurens
The Complete Poems, 1927-1979 [Miracolo a colazione] di Elizabeth Bishop

All’inizio del film vediamo sul comodino di Rose Feller (Toni Collette), una copia del libro di Needleman.

Vediamo la raccolta di poesia quando Meggie (Cameron Diaz), presentandosi nella stanza di un ricoverato lui le chiede di leggerli qualcosa e prende la raccolta di poesie che ha sul comodino.

Quando Simon (Mark Feuerstein), il collega di Rose  frugando nella casa di lei vedrà il libro della Laurens ironizzerà dicendo “Vedo che ti piacciono i classici” e Rose dirà che è della sorella. Poi si metteranno sul divano e lui leggerà:

… le sue dita si avviluppavano ai riccioli di lei mentre con la lingua esplorava la soffice caverna della sua bocca ella non protestò. La sua fornace era in fiamme, Jack le premette le labbra umide sul seno e continuò ad eccitarla mordendole un capezzolo attraverso la camicia. I sospiri di piacere di Kit lo eccitavano, bagnò la stoffa fino a farla aderire al picco maturo poi si fece arrivare quella turgida carne fino in fondo alla gola, Kit gemeva il suo corpo fremeva per lo spasimo. Gli occhi chiusi, le labbra aperte …

Meggie quando torna dal professore ricoverato lui le chiederà di nuovo di leggerli qualcosa e la convincerà a leggere una poesia di Elizabeth Bishop:

 L’arte di perdere non è difficile da imparare;
così molte cose sembrano fatte con l’intento
di essere perdute, se le perdiamo non è un disastro.
E tu sempre perderai le chiavi di casa con un sorriso.

Ho perso due città, due fiumi e un continente.
Perduti, ma non è questo un disastro.

Persino perdere te che giochi con la voce e coi gesti  non mi fa soffrire
E’ grazie all’arte che si impara presto.
L’arte di perdere, anche se a volte  qualche perdita (Scrivilo!) si rivela un disastro.


Il volume che vediamo appoggiato in casa di Simon la sera della cena con i genitori di entrambi non è un libro ma il n° 66 della rivista di letteratura Truth + Lies.

Meggie poi leggerà al professore la poesia Lascia che scenda la sera di Jane Kenyon, anche se non è riconoscibile il volume da cui è tratta, i versi che legge sono i seguenti:

Lascia che scenda la sera
… che la capanna si oscuri.
Che il vento si plachi.
Nella bottiglia,
nel fosso,
nel mestolo,
nella zampogna,
nell’aria
e nel tuo petto.
lascia che scenda la sera.

Vedremo poi i libri del professore radunati tutti in una cassetta

Alla fine del film Meggie leggerà al matrimonio della sorella Rose la poesia Il tuo cuore lo porto con me di Edward Eastling Cummings:

“Il tuo cuore lo porto con me
Lo porto nel mio
Non me ne divido mai
Dove vado io vieni anche tu mia amata
Qualsiasi cosa venga fatta da me
La fai anche tu, mia cara.
Non temo il fato
Perché il mio fato sei tu mia dolce.
Non voglio il mondo
Perché il mio mondo il più bello il più vero sei tu.
Questo è il nostro segreto profondo.
Radice di tutte le radici
Germoglio di tutti i germogli
E cielo dei cieli
Di un albero chiamato vita
Che cresce più alto
Di quanto l’anima speri
E la mente nasconde
La meraviglia
Che le stelle separa.
Il tuo cuore esiste nel mio”

 Il film finirà con Meggie che ripeterà la poesia di Cummings:

… Ecco il segreto più profondo che nessuno conoscerà mai
radice delle radici
germoglio dei germogli
e cielo dei cieli
di un albero chiamato vita
che cresce più alto di quanto l’anima possa sperare. Più vivo di quanto la mente possa celare.

Prendo il tuo cuore, lo porto con me nel mio.


Doppia ipotesi per un delitto

Doppia ipotesi per un delitto regia di Wayne Beach, 2005

Trump: Surviving at the Top di Donald Trump e Charles Leerhsen

Il procuratore distrettuale Ford Cole (Ray Liotta), è alla ricerca di un pericoloso criminale, dopo aver avuto una soffiata esegue un’irruzione nell’abitazione segnalata e su un tavolino, fra le altre cose, si vede l’autobiografia del miliardario Donald Trump.


 

L’uomo perfetto

L’uomo perfetto regia di Luca Lucini, 2005

Che ci faccio qui? di Bruce Chatwin

Lucia (Francesca Inaudi), vorrebbe che l’amica Maria (Gabriella Pession), in procinto di sposarsi, trovasse un nuovo amore così da lasciare il fidanzato del quale è segretamente innamorata fin dall’infanzia.

Per l’impresa coinvolge Antonio, (Riccardo Scamarcio), e lo istruisce su tutte le passioni dell’amica. In una delle ‘lezioni’ le consegna il libro di Chatwin.

Entreranno nelle inquadrature del film anche una guida dell’Azerbaigian, una dei vini e una sulla musica lirica.


 

Thumbsucker – Il succhiapollice

Thumbsucker – Il succhiapollice,  regia di Mike Mills, 2005

Greenpeace Story di Michael Harold Brown e John May
♦ Animal Rights and Human Obligations di Tom Regan e Peter Singer
Moby Dick di Herman Melville
Lonely Planet New York City di Conner Gorry

In biblioteca una ragazza si siede di fronte a Justin (Lou Taylor Pucci),  e gli domanda se gli piace il libro su Greenpeace, è anche visibile il libro di lei sui diritti degli animali.

Vediamo poi Justin che sfoglia una bella edizione illustrata di Moby Dick.

Dopo aver saputo che Justin andrà a studiare e New York vediamo Audrey (Tilda Swinton), mentre sfoglia la guida Lonely Planet della città.


Kiss kiss bang bang

Kiss Kiss Bang Bang regia di Shane Black, 2005

Elenco dei libri, dell’inesistente scrittore Joe Chester, pubblicati nella fittizia serie  Jonny Gossamer Thriller:

  • Straighten up and die right
  • You’ll never die in this town again
  • Die job
  • Little girl lust
  • Vein attempt
  • The buck fly madonna
  • Hometown boy makes dead
  • How can bleed on me
  • Kill the big ones first
  • A corpse in every garage
  • The lonely black widow
  • The callous cut
  • Sally died singing
  • The best laid man
  • Give us this day our daily red
  • You wouldn’t want to live there

Fin dall’inizio del film vediamo la piccola Harmony che legge alla madre un libro di Joe Chester.

Quando poi Harmony (Michelle Monaghan), cresciuta in autobus lascia il suo paese vediamo che porta con se il libro You’ll never die in this town again

Ad una festa Harmony vede che su uno scaffale della libreria ci sono molti libri di Gossamer

Fra tutti prenderà in mano prima Die job, poi  You wouldn’t want to live there.


Si vedrà che si metterà a leggere il libro You wouldn’t want to live there.

Grazie a quel libro (You wouldn’t want to live there), Harry Lockhart (Robert Downey Jr), riuscirà a salvarsi perchè trovandosi nella tasca della giacca attutirà il proiettile a lui diretto.


 

Match Point

Match Point, regia di Woody Allen, 2005

Crime and Punishment [Delitto e castigo] di Fëdor Dostoevskij
The Cambridge companion to Dostoevskii di William J. Leatherbarrow

Delitto e castigo è il libro che Chris (Jonathan Rhys-Meyers) legge all’inizio del film nel suo appartamento e che posa per prendere poi in mano il libro di Leatherbarrow.

Altri libri compaiono in altre inquadrature, sia nella casa di campagna dei genitori di Chloe (Emily Mortimer), che nel lussuoso appartamento di Londra, ma non sono identificabili.