Caro diario

Spread the love

Caro diario regia di Nanni Moretti, 1993

Ulisse di James Joyce
Enciclopedia medica Garzanti
di AA. VV.

Il libro di Joyce viene citato mentre la nave raggiunge Lipari dove Gerardo (Renato Carpentieri), un amico di Nanni Moretti, vi si è ritirato e da 11 anni lo sta studiando, e quindi possiamo supporre che sia proprio l’Ulisse il libro in mano a Gerardo nel traghetto per Salina


La coppia di amici di Salina elenca gli autori che hanno riempito le letture dei loro ultimi anni sull’isola Wilhelm von Kleist, Hegel, Spinoza, Federigo Tozzi, Senofonte, Erodoto, Tacito, Sant’Agostino, Delfini, Meneghello e Capitini, Cicerone, Rousseau, Leibniz, Wittgenstein

Gerardo durante la traversata in traghetto per Stromboli declama i versi di Tibullio dal Libro 1, Par. 1.

Quam iuvat inmites ventos audire cubantem”.

Nella traversata verso Alicudi, Gerardo cita l’Odissea.


La citazione, riferita ai libri forse più nota del film (anche se non viene inquadrata), è alla Garzantina medica alla fine del terzo episodio ‘I medici’.